Operatore Per L’Infanzia

L’Operatore per l’infanzia è impegnato nell’attività di accudimento e animazione rivolta a bambini, e famiglie, in strutture residenziali e semiresidenziali Svolge attività di sostegno alla genitorialità con le famiglie nella scuola e nei servizi o direttamente sul territorio. L’Operatore per l’infanzia progetta e realizza, iniziative culturali, ricreative ed espressive finalizzate alla socializzazione, allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, allo sviluppo delle capacità creative e relazionali ed alla promozione di percorsi di autonomia.

Ambiti operativi : comunità per minori,soggiorni-vacanza, reparti ospedalieri), servizi e interventi socio educativi per l’infanzia, (servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, animazione estiva del tempo libero), servizi socio-educativi per la prima infanzia. 

INTERPRETE DELLA LINGUA DEI SEGNI

L’interprete di Lingua dei Segni Italiana (LIS) è in grado di accompagnare l’interazione linguistico – comunicativa tra soggetto udente e non udente, mediando il trasferimento del contenuto attraverso l’utilizzo delle forme e dei metodi della Lingua dei Segni Italiana (LIS) e l’interpretazione linguistica di messaggi segnici.

 Ambiti Operativi: Lavora prevalentemente come lavoratore autonomo con contratti di collaborazione presso centri socio educativi per disabili, strutture che forniscono servizi di interpretariato LIS nell’ambito di convegni dibatti, tavole rotonde, riunione assemblee, atti notarili, giudiziari, ecc., operando con livelli di autonomia elevati.

OPERATORE SOCIO SANITARIO

L’Operatore socio-sanitario (OSS) è in grado di svolgere attività di cura e di assistenza alle persone in condizione di disagio o di non autosufficienza sul piano fisico e/o psichico, al fine di soddisfarne i bisogni primari e favorirne il benessere e l’autonomia, nonché l’integrazione sociale. L’Operatore Socio-Sanitario svolge attività, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale che sanitario, favorendo il benessere e l’autonomia dell’utente. L’operatore socio sanitario svolge la sua attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multiprofessionale.

Ambiti operativi : Reparti Ospedalieri -Reparti di Ostetricia- Pronto Soccorso- Cliniche private -Sale Operatorie -Laboratori diagnostici -Centri di riabilitazione -psico-fisica -Centri Termali -Aziende specializzate nel trasporto del materiale biologico- Comunità alloggio per disabili Cooperative sociali -Assistenza domiciliare -Istituti per lungodegenti -Centri diurni-Associazioni di volontariato 

OPERATORE SOCIO SANITARIO CON FORMAZIONE COMPLEMENTARE

L’Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria, Coadiuva l’infermiere o l’ostetrica e, in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica Ed ostetrica o sotto la sua supervisione, è in grado di eseguire la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni; la rilevazione e l’annotazione di alcuni parametri vitali, medicazioni semplici, bendaggi e clisteri; mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti per la prevenzione di decubiti e alterazioni cutanee; respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno; cura, lavaggio e preparazione del materiale per la sterilizzazione; pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici; sorveglianza delle fleboclisi, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.

 Ambiti Operativi : Reparti Ospedalieri , Reparti di Ostetricia ,Pronto Soccorso , Cliniche private, Sale Operatorie (nella fase pre e post operatoria) Laboratori diagnostici, Centri di riabilitazione psico-fisica , Centri Termali ,Aziende specializzate nel trasporto del materiale biologico Comunità alloggio per disabili , Cooperative sociali , Assistenza domiciliare Istituti per lungodegenti , Centri diurni , Associazioni di volontariato

TECNICO QUALIFICATO IN CLOWNERIE IN STRUTTURE SOCIO-SANITARIE

 Tale figura professionale esemplifica un professionista con competenze teatrali e di clownerie alle quali si aggiungono competenze di tipo socio psico-pedagogico. La sua attività è tesa a migliorare la relazione delle persone con la struttura sanitaria e ad avviare processi che consentano l’elaborazione di emozioni negative di coloro che si trovano in difficoltà. Favorisce il processo di umanizzazione delle strutture socio-sanitarie per migliorare il periodo del disagio psicofisico soprattutto con pazienti pediatrici. I clown lavorano a stretto contatto con l’equipe sanitaria coordinando gli interventi in base alle richieste ed in base ai bisogni segnalati. Si rapportano inoltre con i referenti dell’area educativa al fine di poter sviluppare attività in raccordo con tutte le altre forme di animazione presenti nelle strutture ospedaliere. Ogni intervento viene preparato nel rispetto della centralità del paziente, del suo stato psico-fisico, del suo umore, dei suoi ritmi. Nello svolgimento della sua attività egli ha cura di coinvolgere il personale medico ed infermieristico e di favorire la partecipazione attiva di tutto il gruppo di persone ed operatori che circondano il paziente.

Ambiti Operativi: Opera come libero professionista o come socio di un’associazione o di una società cooperativa conformandosi al codice deontologico definito dall’associazione.

ARTETERAPEUTA IN STRUTTURE SOCIO-SANITARIE ED EDUCATIVE

L’Arteterapeuta è una figura professionale che utilizza metodiche finalizzate alla promozione umana con scopi riabilitativi, psicopedagogici, psicoterapeutici e preventivi di varie forme di disagio psicosociale, che prevedono l’uso sistematico di pratiche espressive visivo-plastico-pittoriche tradizionalmente considerate artistiche, inquadrate in diverse aree concettuali (psicoanalitica, cognitivista, relazionale ecc.).. E’ in grado di elaborare progetti operativi in relazione al tipo di utenza, allo spazio operativo in cui opera o nell’ambito di progetti integrati d’intervento che prevedano anche il contributo delle figure professionali presenti nell’equipe sociosanitaria ed educativa.

Ambiti Operativi: L’arteterapeuta svolge la propria attività in ambito socio-educativo e sanitario; ha una formazione che gli permette di individuare tra i suoi utenti, anche in casi non esplicitamente patologici, i soggetti a rischio. È in grado, grazie ad una adeguata formazione psicologica, di sostenere una relazione di cura con vari tipi di utenza (bambini, adolescenti, adulti e anziani), nell’area del benessere, della prevenzione e della patologia.

ANIMATORE SOCIALE

L’animatore sociale è un operatore che, nell’ambito dei servizi sociali e assistenziali, svolge un’attività finalizzata all’empowerment di individui e gruppi e alla promozione e realizzazione di interventi di prevenzione e riduzione del disagio sociale di varia natura. L’animatore sociale progetta e realizza attività collettive di carattere educativo, socio culturale e ricreativo rivolte prevalentemente a disabili, anziani, minori svantaggiati, persone con disagio psichiatrico ed altri soggetti in situazione di svantaggio. Egli opera in stretta collaborazione con altre figure professionali e con servizi del territorio.

Ambiti Operativi : dipendente o autonomo, in strutture pubbliche e private in cui si svolgono attività finalizzate alla promozione delle potenzialità di relazione, partecipazione e autostima individuali e collettive, alla prevenzione delle marginalità e del disagio sociale, alla integrazione e partecipazione sociale (servizi residenziali, centri diurni socio -educativi, case di riposo, comunità per minori ecc.

MUSICOTERAPISTA

Il Musicoterapista è un professionista dotato di competenze musicoterapiche, musicali e musicologiche, alle quali si aggiungono competenze nell’ambito della didattica/pedagogia, della clinica -psicologia, medicina, riabilitazione-. Egli interviene in particolare in quei contesti clinici e socio-educativi connotati da un deficit delle competenze relazionali e comunicative e/o da una carente integrazione intrapsichica ed interpsichica del soggetto. L’intervento musicoterapico, prevalentemente attivo, poggia la sua plausibilità scientifica sulle competenze innate di tipo sonoro/musicale proprie della specie umana. Tali competenze sono atte a sviluppare i primi contatti interpersonali ed a veicolare la prima comunicazione interpersonale e sono attive anche in contesti clinici e socio-educativi non evoluti o regrediti e permettono l’accesso interpersonale in situazioni di isolamento e/o di disagio fisico. Difatti la musicoterapia mira a sviluppare le funzioni potenziali e/o residue dell’individuo in modo tale che questi possa meglio realizzare l’integrazione e possa migliorare la qualità della vita grazie a un processo preventivo, riabilitativo o terapeutico.

Ambiti operativi: Il musicoterapista lavora vari ambienti: ospedali, centri sociali, centri di assistenza diurna, scuole, ospizi, istituti penitenziari, comunità e ambito privato. il musicoterapeuta, soprattutto in ambito terapeutico e se in possesso di adeguati e riconosciuti titoli abilitanti all’intervento terapeutico, puo’ operare in équipe con altre figure professionali (medici, psichiatri, psicoterapeuti, altri operatori specializzati) sulla base di un progetto terapeutico/riabilitativo condiviso.

MEDIATORE CULTURALE

Il mediatore culturale svolge attività di accompagnamento e facilitazione nella relazione tra immigrati e contesto di riferimento, analizzando bisogni e risorse dell’immigrato, predisponendo e/o rimodulando un eventuale piano di assistenza e svolgendo attività di intermediazione linguistica e culturale e di orientamento ai servizi pubblici e privati. svolge, inoltre attività di formazione e consulenza, oltre che agli immigrati, anche al personale italiano in servizio, che interagisce con gli stranieri.

Ambiti Operativi: Lavora prevalentemente come lavoratore autonomo in cooperative sociali, per conto della pubblica amministrazione (anagrafe, uffici di relazione con il pubblico, centri per l’impiego, uffici speciali per l’immigrazione; uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza ecc.) e nei servizi di prima accoglienza di scuole, ospedali, consultori, carceri e tribunali. Opera con livelli di autonomia elevati ed è generalmente esposto a cambiamenti imprevedibili.

TECNICO LAVORAZIONI ERBORISTICHE

 Il Tecnico lavorazioni erboristiche è una figura in grado di ricavare dalle piante officinali prodotti fitoterapici, cosmetici e integratori alimentari a base di piante. Si occupa della raccolta delle piante, che può curare personalmente e per cui valuta tempi e metodi ottimali (tempo balsamico). Seleziona la pianta o la parte di pianta da avviare al processo di trasformazione, effettuando controlli diretti o controlli a campione su lotti di materie prime. Estrae, con metodi artigianali e/o industriali, i principi attivi dalle piante, producendo estratti idroalcolici o semilavorati che saranno oggetto di trasformazioni.

Ambiti Operativi : Erboristeria – Farmacia/parafarmacia nel reparto erboristico dietetico cosmetico -Aziende estrattive o formulative specifiche del settore erboristico – Aziende specifiche del settore cosmetico naturale e/o biologico -Laboratori della Camera di Commercio e Laboratori A.R.P.A. (Agenzia regionale per la prevenzione e l´ambiente) dove si svolgono analisi di routine su prodotti alimentari e cosmetici – in particolare a base vegetale, e la verifica dei prodotti erboristici presenti in commercio- Industrie farmaceutiche (che producono e/o commercializzano prodotti naturali)

 

ORIENTATORE

L’Orientatore è in grado di progettare e sostenere percorsi professionali individualizzati per persone che ne facciano richiesta o ne mostrino necessità (disoccupati, espulsi dal mercato del lavoro, ecc.), attivando l’opportuna rete di relazioni con il sistema formazione/lavoro di riferimento.

Ambiti Operativi: L’orientatore Lavora Presso Enti Di Formazione Professionale , Centri Per L’impiego E Servizi Per Il Lavoro, Università , Società Di Consulenza E Centri Di Orientamento.

A.R.P.A. (Agenzia regionale per la prevenzione e l´ambiente) dove si svolgono analisi di routine su prodotti alimentari e cosmetici – in particolare a base vegetale, e la verifica dei prodotti erboristici presenti in commercio- Industrie farmaceutiche (che producono e/o commercializzano prodotti naturali)

 


“Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione”

(Friedrich Hegel)